BarraSuperioreGrigia1a1
Bookmark and Share
BarraWeburology1a

by Ioannis Kartalas-Goumas

Casa Urologia

Urologia

 

Che cosa è l'Urologia

L'Urologia è una specialità medica e chirurgica che si occupa delle patologie dell'apparato urinario del maschio e della femmina e della patologie dell'apparato riproduttivo del maschio. Il termine deriva dall'unione di due termini di origine greca, ossia da 'ΟΥΡΟ' (uro: urine) e 'ΛΟΓΟΣ' (logos: studio).

 

Di che cosa si occupa

I due apparati al centro di studio dell'Urologia sono:

 

 

La complessità dell'Urologia

Una delle caratteristiche principali dell'Urologia moderna è la grande variabilità e complessità degli approcci diagnostici e terapeutici che vengono attuati per la diagnosi e il trattamento della malattie urogenitali. Inoltre, l'Urologia è una delle branche della Medicina che magiormente è stata cambiata dall'applicazione dell'evoluzione tecnologica degli ultimi anni. In questo modo si sono sviluppate e definite una serie di sottospecialità e di attività molto diverse una dall'altra: si va dalla chirurgia tradizonale a cielo aperto fino alla chirurgia robotica e alla litotrissia extracorporea passando dalla chirurgia ricostruttiva e dall'endoscopia.

 

Sottospecialità Urologiche

Malgrado la separazione dell'Urologia dalla Chirurgia Generale, vista la complessità anatomica dell'apparato urogenitale, le numerose patologie che lo possono interessare e la continua evoluzione delle terapie e delle tecniche chirurgiche, si è resa necessarie l'ulteriore suddivisione dell'Urologia in sotto-specialità o branche minori. Una caratteristica peculiare di questa suddivisione è che spesso le varie sottospecialità si sovrappongono con altre specialità mediche o chirurgiche, come la ginecologia, la neurologia, l'endocrinologia, l'oncologia, la chirurgia plastica. In questo modo si parla di:

 

- Andrologia: si occupa dell'apparato riproduttivo maschile e di patologie come la disfunzione erettile, le malattie del pene (Morbo di La Peyronie, recurvatum penieni etc), l'infertilità. Spesso si sovrappone con l'Endocrinologia per gli aspetti medici, non chirurgici, delle terapie proposte.

- Endourologia: si occupa dell'endoscopia urologica, ossia della terapia chirurgia endoscopica delle malattie dell'apparato urinario. In questo modo si possono trattare la calcolosi delle vie urinarie, le stenosi uretrali o ureterali, l'ipertrofia prostatica, i tumori della vescica etc.

- Uroginecologia: si occupa delle malattie della funzione vescicale. Le patologie trattate sono l'incontinenza urinaria, il prolasso vescicale, la vescica iperattiva etc. Sebbenne alcune di queste patologie come l'incontinenza urinaria può essere presente anche nel maschio, la grande maggioranza delle patologie trattate riguardano le donne, per cui è una branca spesso in sovrapposizione con la ginecologia.

- Neurourologia: si occupa del controllo neurologico dell'apparato urogenitale e delle condizioni che provocano alterazioni della minzione di orgine neurologica. La patologia principalmente studiata è la vescica neurologica, come nei traumi spinali o nella sclerosi multipla. Si sovrappone con la Uroginecologia e con la Neurologia.

- Urologia pediatrica: si interessa dei disordini urologici dell'età pediatrica. L'apparato urinario è uno degli apparati più frequentemente colpiti da malformazioni e queste ultimamente vengono diagnosticate sempre più spesso precocemente, in epoca prenatale o nella prima infanzia.

- Urologia Oncologica: si occupa del trattamento chirurgico (urologia) o medico (oncologia) delle neoplasie dell'apparato urogenitale.

 

Ci sono anche altri settori molto diversi tra di loro, ognuno dedicato a tecniche di trattamento completamente diversi:

- ESWL (litotrissia extracorporea ad onde d'urto): è il trattamento più frequentemente usato per i calcoli delle vie urinarie e viene effettuato tramite apparecchiature dedicate, i litotritori extracorporei.

- Chirurgia laparoscopica e robotica: è la chirurgia che permette di trattare numerose patologie, di natura benigna o maligna, in modo mininvasivo attraverso la creazione di piccole incisioni chirurgiche. Negli ultimi anni sì è verificata una grande evoluzione in questo settore e l'introduzione della robotica ha permesso di applicare in modo ancora più deciso questo tipo di tecniche.

- Chirurgia ricostruttiva: è un tipo di chirurgia che permette di ricostruire le vie urinarie o genitali in caso di malformazioni, malattie o traumi. Spesso si applicano tecniche di chirurgia plastica come il trasferimento dei tessuti e gli innesti.